Trattamento Disgrafia Milano e Pavia

Disgrafia Milano

Il Disturbo specifico dell’apprendimento detto disgrafia si presenta quando il bambino ha una grafia poco chiara, disordinata e difficilmente comprensibile: Si tratta di una difficoltà di scrittura che riguarda la riproduzione di lettere e numeri.

 

In generale, le componenti prassiche, cioè del fare, comuni ai compiti di copiatura, di dettato e di scrittura, richiedono il controllo di numerose componenti:

  1. il recupero di movimenti necessari per poter scrivere (pattern grafo-motori);
  2. la coordinazione mano – occhio;
  3. la velocità motoria della produzione delle lettere (grafemi).

 

Difficoltà che emergono in queste componenti possono portare il bambino a produrre una scrittura:

  • irregolare, poco chiara e, a volte, difficilmente poco comprensibile;
  • a non riprodurre in modo accurato le lettere;
  • a scrivere alcune lettere in corsivo ed altre in stampatello nella stessa parola (scrittura allografica);
  • difficoltà a mantere il rigo;
  • difficoltà nell’impugnare la penna;
  • difficoltà a mantenere la forma delle lettere secondo l’orientamento giusto.


La disgrafia può essere dovuta a numerosi fattori: oltre che a difficoltà di tipo prassico o visuospaziale, anche a fattori di "sovraccarico".

 

Una scrittura senza errori, infatti, comporta un'integrazione contemporanea di tutte le componenti della scrittura, così da diventare automatica (cfr disortografia).

Ciò dovrebbe avvenire generalmente dalla terza elementare: è possibile, per il bambino, velocizzare la scrittura e personalizzare la grafia, e, nella lettura, avere l'impressione di accedere direttamente al significato senza porre un'attenzione eccessiva.

Nel caso del bambino disortografico, invece, l'incompiuta automatizzazione della scrittura richiede un'attenzione eccessiva sugli aspetti di ortografia, comportando una maggiore probabilità di errori e, spesso, un peggioramento della grafia, proprio per l'attenzione eccessiva che viene richiesta.

Spesso la disgrafia viene scambiata per negligenza, poco impegno, scarsa motivazione all’apprendimento. Il bambino affetto da questo disturbo è pertanto considerato poco volenteroso, disorganizzato, disordinato e non motivato.

La disgrafia si inserisce nel quadro delle difficoltà grafomotorie e come tale può essere considerata una sindrome che rallenta fino ad impedire l’apprendimento, il consolidamento e la conseguente automatizzazione del gesto grafico.

Disgrafia Pavia

Trattamento Disgrafia Milano e Pavia

Come specificato altrove (cfr disortografia), il processo di scrittura è complesso e riguarda diversi ambiti. Solo un aspetto secondario riguarda le abilità di motricità fine della mano (prassie della scrittura) che permettono i movimenti necessari per creare la forma delle lettere in modo leggibile e veloce. Queste abilità condizionano la velocità di scrittura e la calligrafia: di fronte ad una grafia molto irregoalre difficile da leggere anche da chi l’ha prodotta, è opportuno accertare se si tratti di un processo di educazione alla scrittura non ancora terminato oppure se si tratti di una vera e propria inabilità o disturbo prasssico della scrittura.

Si consiglia un trattamento specifico per bambini di età compresa tra i 6 e i 9 anni. Successivamente si suggerisce di utilizzare lo stampato minuscolo oppure l’uso della tastiera.

 

Ieled, centro specializzato nel trattamento dei disturbi specifici dell'apprendimento con sede operativa a Milano e Pavia, offre un completo supporto alle famiglie con figli con disgrafia. Per chi fosse interessato, è possibile contattarci via email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiamandoci al 393.56.93.176